A cosa serve iCloud? Una spiegazione semplice e completa | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

A cosa serve iCloud? Una spiegazione semplice e completa

a-cosa-serve-icloud-apple

Se ancora non vi è chiaro a cosa serva iCloud e perché Apple insista tanto nel farvelo utilizzare, leggete qui di seguito, e dissiperemo ogni vostro dubbio. Ecco -spiegate in modo semplice- le funzionalità principali di iCloud, e per quale ragione non potrete più farne a meno.

Sicuramente ricorderete quando, tanti anni fa, dovevate cambiare SIM o operatore: un incubo divenuto realtà. Perché tutta la rubrica del telefono era conservata su un pezzetto di plastica inaccessibile; e allora, occorreva andare in un qualche negozio di telefonia e pregare che facessero il trasferimento, oppure armarsi di carta, penna e tanta pazienza, e trascrivere il tutto a mano. Ci siamo passati tutti.

Poi per fortuna i telefoni si sono fatti smart, ed è diventato possibile sincronizzare i loro contenuti col computer; per esempio, iPhone si sincronizza tuttora con iTunes su Mac e Windows. Oggi siamo alla terza rivoluzione: il Cloud, e iCloud è il nome che Apple dà ai propri servizi. Grazie a questa tecnologia, i dati come la vostra rubrica non vengono più tenuti fisicamente (solo) sul telefono, ma sono ubicati sui server Apple, e ciò produce diversi vantaggi.

Innanzitutto, se il telefono viene sostituito, danneggiato o rubato, non perderete neppure un contatto; basterà immettere le vostre credenziali iCloud su un computer o un altro iPhone per riavere l'intera rubrica, e questo vale anche per calendari, documenti, fotografie, promemoria, Preferiti di Safari, password e perfino carte d'imbarco digitali e carte di credito: tutti i vostri dati saranno sempre accessibili attraverso Internet. Immaginate lo scenario: vi trovate in vacanza dall'altra parte del mondo, e smarrite iPhone. Per localizzarlo sulla mappa, bloccarlo, e chiamare un numero fidato presente in rubrica non dovrete far altro che trovare l'Internet Point più vicino, aprire iCloud.com e immettere le vostre credenziali: in un attimo avrete accesso a tutte queste funzionalità e molte altre.

aiuto-apple
Leggi anche: Problemi col Mac? Prenota un Corso Online Personalizzato

Problema Privacy


privacy-iphone

Questo pone però una serie di problemi, come per esempio quello della privacy. Che accadrebbe se infatti qualcuno carpisse le vostre credenziali iCloud? Di fatto, potrebbe farsi tutti i fatti vostri: guardare le foto di Streaming Photo, scorrere i contatti, visualizzare la vostra cronologia di navigazione, e tra qualche mese perfino leggere le vostre conversazioni in Messaggi grazie ad iOS 11.3. Ecco perché Apple ha creato l'autenticazione a due fattori, una procedura di riconoscimento che complica un po' le cose a tutto vantaggio però della vostra sicurezza e privacy.

Problema Spazio



Inoltre, c'è un'altra implicazione. Di default, iCloud regala solo 5 GB di spazio ad utente, e questo significa che se avete un iPhone molto capiente o più dispositivi, non ci entrerà mai nulla. Su iCloud infatti vengono effettuati anche i backup di iPhone, cioè le copie di sicurezza, e queste occupano molti Gigabyte. In questi casi, le soluzioni possibili sono due: usare il computer di casa per i backup, così da lasciare più libero iCloud, oppure passare ad un abbonamento a pagamento che vi dia più spazio. A seconda delle vostre esigenze e del budget a disposizione, potrebbe convenire più l'una o l'altra cosa: torneremo presto sull'argomento con un'altra lezione.


Problema Compatibilità


icloud-come-funziona

Infine, c'è la questione più importante di tutte. I dati che avete su iCloud sono blindati, nel senso che possono essere riversati solo su altri dispositivi e computer Apple; potete portarli con qualche limitazione su Windows, e in parte anche su Android, ma è un processo rognoso e lungo, per niente automatico. Più usate iCloud, in altre parole, e più vi legate alla piattaforma della mela. A questo punto, perché non optare per il meglio dei due mondi? Per backup e conservazione dei dati più importanti usate iCloud, e per i documenti e file, usate invece Dropbox che funziona su tutti i principali OS.

Per qualunque dubbio, o per avere qualche suggerimento, mandateci un messaggio via WhatsApp o via mail e saremo felici di darvi una mano.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.