Aggiornamento Mac: come si fa e perché è importante | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Aggiornamento Mac: come si fa e perché è importante

mac-aggiornato

Tenere un Mac aggiornato, sia dal punto di vista software che hardware, è fondamentale. Ecco cosa si intende per Aggiornamento Mac, come si fa e perché non dovreste mai sottovalutare questo aspetto.

Di solito, per aggiornamento si intende un update software, ovvero la nuova versione di un'applicazione o del sistema operativo che corregge i bug presenti e talvolta introduce anche nuove funzionalità. Probabilmente lo avevate già visto con iOS: tra iOS 10 e iOS 11 c'è un abisso di differenza (tante nuove feature), ma tra iOS 11.2 e iOS 11.2.1 solo qualche correzioni minore. Ciò non significa tuttavia che siano trascurabili: in generale, ogni volta che Apple rende disponibile un aggiornamento, sarebbe buona norma installarlo al più presto.

Aggiornamenti Software


aggiornamenti-appstore

Per Effettuare un aggiornamento software su Mac è sufficiente aprire l'App Store che trovate nella cartella Applicazioni, scegliere il separatore Aggiornamenti e infine fare clic su Aggiorna o Aggiorna tutto. Qui troverete nuove versioni sia di macOS che delle app installare e scaricate attraverso App Store. Tutti questi update sono da considerarsi assolutamente sicuri.

Non tutte le app però sono presenti su App Store; molte delle migliori app per Mac, in effetti, sono indipendenti e scaricabili dai rispettivi siti Internet. In questo caso, ogni update porta con sé un minimo rischio. Di recente, infatti, alcuni titoli piuttosto famosi come Transmission (un'app pre Bit Torrent su Mac) sono stati oggetto di attacco da parte degli hacker; chi le aggiornava si beccava il Trojan. È capitato anche a noi, quindi occhio a quel che scaricate.

La regola generale, in ogni caso è semplice. Un sistema operativo aggiornato e con app aggiornate è la migliore garanzia dello stato di sicurezza e salute del vostro Mac.

Aggiornamento Hardware


aggiornamento-hardware-mac

A lungo andare, il Mac che un tempo era molto performante, inizia lentamente ma gradualmente a perdere colpi. Ciò dipende dall'obsolescenza dell'hardware; in parole povere: il computer non ce la fa più a star dietro alle richieste del software, che diventa sempre più complesso e pesante. Prima di buttar via un computer perfettamente funzionante e comprare il nuovo, tuttavia, c'è una serie di interventi che è possibile praticare a costo relativamente basso per dare un "aiutino" alle prestazioni. In qualche caso, con risultati insperati.

Di solito, gli utenti praticano queste migliorie:
  • Aggiornamento RAM: Se avete meno di 8GB di memoria, è ora di iniziare seriamente a pensare ad un investimento in questo senso; con 100-150€ darete al vostro Mac una boccata di ossigeno, soprattutto durante i compiti più gravosi e se aprite molte app insieme. Tra l'altro, questo è l'unico intervento che potete fare da soli e che non invalidano la garanzia.
  • Aggiornamento Disco: Da OS X Lion in poi, usare un Mac senza SSD è un incubo. Se avete aggiornato a High Sierra e possedete un Mac con un vecchio disco rigido, investite 150€ per una SSD. Vi garantiamo che vi sembrerà di essere passati a un Mac nuovo di zecca.

Quest'ultima operazione è quella che apporta maggiori benefici, ma fa anche decadere la garanzia. Dunque, assicuratevi di portarla a termine solo su computer acquistati almeno un paio d'anni fa. Se avete domande specifiche o qualche curiosità, potete raggiungerci su iMessage o WhatsApp, e sulla nostra pagina Facebook o su Twitter; saremo felici di darvi qualche consiglio.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.