Controllare i dispositivi connessi al WiFi (e sgamare chi ruba la connessione) | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Controllare i dispositivi connessi al WiFi (e sgamare chi ruba la connessione)

controllare-dispositivi-connessi-wifi

Di tanto in tanto, è buona cosa verificare lo stato di sicurezza della vostra rete domestica, e accertarsi che nessuno la stia scroccando di nascosto. Ecco come controllare i dispostivi connessi al WiFi e identificare eventuali abusi.

Anche se il WiFi è generalmente protetto da password, è possibile che qualcuno abbia ottenuto il modo di accedere alla vostra rete, e ora naviga impunemente a spese vostre. Se avete questo sospetto, dovete verificare chi è collegato, e disconnettere eventuali intrusi. In questa lezione, vi spieghiamo come fare.

Verificare il Router


disconnettere-intrusi-wifi

La primissima operazione da fare è aprire il router e verificare tutti i dispositivi connessi; purtroppo non esiste una guida che possa accontentare tutti, per la semplice ragione che al mondo esistono migliaia di modelli di router, e ognuno ha un'interfaccia diversa. Qui di seguito, vi spieghiamo come effettuare questa verifica nello specifico su router Fastweb e Telecom, ma l'idea è la stessa a prescindere: occorre reperire la pagina che mostra i dispositivi agganciati in WiFi.

Su router Telecom, basta aprire nel browser questo indirizzo qui:

192.168.1.1



Su router Fastweb, bisogna aprire nel browser quest'altro indirizzo:

192.168.1.254



Dopodiché dovrete immettere le credenziali di accesso del router (spesso segnalate su un adesivo o nel libretto di istruzioni; considerate che ci sono buone possibilità che l'abbiate modificata voi stessi durante la prima connessione. In molti casi, comunque, basta usare la combinazione di nome utente e password admin e admin, o admin e password).

Il router Telecom mostra i dispositivi connessi direttamente nella schermata principale. Con Fastweb, invece, dovrete fare clic su Dispositivi in alto a destra e infine scorrere fino alla sezione Altri Dispositivi dove vengono elencati tutti i gingilli extra-familiari, compresi quelli di amici e parenti che hanno approfittato della connessione in passato.

Già questo dovrebbe bastare per fornirvi una panoramica della situazione, e individuare a colpo d'occhio le criticità. Cose tipo un telefono Android in una famiglia Apple spiccano subito, così come un computer Windows in ambienti solo Mac.


App Di Terze Parti


scansione-wifi

Per un approccio più avanzato, si può invece optare per app di scansione di rete; ne esistono diverse, e per lo più sono a pagamento, ma non sempre. Per esempio, sul Mac App Store ne trovate gratuite che vanno bene un po' per tutti, tipo SuperScan -IP Scanner (senza limiti) e IP Scanner (massimo 6 dispositivi elencati) mentre per iPhone e iPad c'è l'eccellente Fing (gratuita e senza limiti); ma se utilizzate router con un supporto adeguato, spesso è il produttore stesso a regalarvi il software per controllare le connessioni. Ecco qualche esempio:


Qualche Consiglio


wifi-iphone

Prima di entrare nel panico se qualcosa non torna, ricordate che oramai tutti i dispositivi elettrici si connettono ad Internet, elettrodomestici e accessori di domotica inclusi. Dunque è possibile che quel dispositivo "Sconosciuto" (o Unknown o Generic) sia semplicemente la Smart TV in salotto, il termostato o la presa smart. Insomma, prima di preoccuparvi, fate le opportune verifiche. Nel nostro caso, ad esempio, il router Fastweb viene identificato semplicemente come Askey, dal nome del produttore.

Se, dopo le vostre ricerche, avete individuato un dispositivo anomalo, potete bloccarlo direttamente dalla configurazione del router (di nuovo, voremmo essere più specifici di così, ma davvero le cose cambiano da router a router, e qualunque indicazione sarebbe inutile nel 90% dei casi). Un'alternativa più semplice consiste nel cambiare la password del WiFi e reimmetterla una a uno in tutti i dispositivi; dopodiché, monitorare la situazione nelle settimane successive.

Ricordate assolutamente di scegliere sempre WPA2 come protocollo, e mai WEP, più debole e facilmente eludibile. E scegliete sempre password complesse, infarcite di numeri, maiuscole e simboli. E se ancora non siete convinti, ricordate che Lezioni(di)Mela può aiutarvi a capire dove sbagliate e darvi una mano, con un'oretta di lezione Mac e iPhone via Internet. I prezzi sono bassissimi, e gli argomenti li scegliete voi. Basta inviarci un messaggio.

wifi-icona-ventaglio-macLeggi anche:
Scoprire la password WiFi su iPhone e Mac
Aumentare Segnale WiFi con Diagnosi Wireless su Mac
Ripristino da Time Machine: come si esegue

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.