Immagini per Instagram: ecco cosa dovete fotografare | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Immagini per Instagram: ecco cosa dovete fotografare

immagini-per-instagram

Trovare scatti da pubblicare su Instagram non è facile: bisogna capire cosa piace al pubblico, e come conquistarne il cuore. Ecco qualche consiglio sulle immagini per Instagram e come arrivare a centinaia (e migliaia) di follower senza sforzo.

Scelta Foto



Scattate sempre decine di fotografie di uno stesso scenario o soggetto. Ciò aumenterà le probabilità di individuare lo scatto perfetto: se non altro, aumenta il bacino di immagini da cui attingere e operare le scrematura. Soffermatevi sui dettagli, controllate lo sguardo, la rughetta d'espressione, la luce sul volto, gli elementi di disturbo e fuori tema. Un passante improvviso o un angolo di cassonetto possono funestare la foto più particolare.

In generale, è meglio non pubblicare nulla, piuttosto che una brutta foto. Tramonti, spiagge, bei panorami si guadagnano sempre il like di tutti; i selfie invece piacciono solo se il soggetto è davvero meritevole. Ma questa è un'altra storia.

Consigli Tecnici


immagini-per-instagram-regola-dei-terzi

Non vi preoccupato se la messa a fuoco non è perfetta, se ci sono aloni, se il chiaroscuro è eccessivo o l'esposizione troppo bassa. Una silhouette nera che si staglia su un bellissimo tramonto è comunque da considerarsi un bello scatto. Inoltre, non usate l'app di Instagram per scattare foto: perfino l'app Fotocamera di iPhone è da preferire; se poi volete strafare, potreste usare addirittura qualche app avanzata (e gratuita) tipo VSCO.

Lasciate perdere inoltre i filtri preconfigurati di Instagram: a parte qualche raro caso, di solito non si adattano mai allo scatto del momento. Meglio preferire applicazioni di foto ritocco che consentano di tirar fuori il meglio volta per volta. Noi vi consigliamo assolutamente Snapseed: richiede un po' di pazienza all'inizio, ma una volta capito come funziona dà risultati da fotocamera professionale.

Non mettete sempre il soggetto al centro dell'immagine; conferite più dinamicità e potenza all'immagine ponendolo più spostato verso destra o verso sinistra. In gergo si chiama Legge dei Terzi e consiste nell'applicazione di un reticolato immaginario su una foto, così da dividerla in nove quadranti; il soggetto deve allinearsi al reticolato come nell'immagine qui in alto. Ma non è un obbligo: talvolta, per esempio con una lunga tavola imbandita o un porticato antico, una simmetria perfetta è perfino più appagante. Lasciate che sia il vostro estro a guidarvi, e non abbiate paura di sbagliare. Tanto è gratis.

E se avete bisogno di un lifting al volo, o di migliorare la qualità della pelle, il bianco dei denti o di ridurre un po' il doppio mento, ricordate che esistono decine di app adatte allo scopo, molte di esse gratuite tipo Facetune, capaci di eliminare tutti i difetti che volete con un tocco. Ma non esagerate: un volto troppo perfetto, infatti, risulterebbe innaturale.

Tag e Descrizione



Affinché gli altri possano trovare le vostre foto, occorre che siano corredate degli hashtag giusti. Basta infilare nella descrizione il simbolo # seguito da una parola chiave, come #tramonto o #sunset se volete irretire un pubblico internazionale. Anche i geotag sono fondamentali: aggiungete sempre le informazioni sulla posizione dello scatto. Così se un utente cerca foto riguardanti una città o un locale nello specifico, troverà il vostro scatto e magari diventerà vostro follower. Inoltre, scegliete sempre una descrizione breve e impattante, e possibilmente non banale.

Immagini per Instagram: Conclusioni



Pubblicate spesso ma senza esagerare. Evitate di essere ripetitivi, e soprattutto ricordate che Instagram è la narrazione di voi stessi, è la vostra storia personale per immagini, il fotoromanzo 2.0 della vostra esistenza (interiore o esteriore, a voi la scelta). Siate gentili coi lettori, e sorpendeteli. In ultima analisi, quel che loro e voi cercate nel mondo è il bello. Scovate il bello del mondo, e mostratelo.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.