iPhone X: vale la pena comprarlo nel 2019? | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

iPhone X: vale la pena comprarlo nel 2019?



Ora che sono stati lanciati iPhone Xs, iPhone Xs Max e iPhone Xr, sono scomparsi dai radar gli iPhone X. Apple, in altre parole, non li vende più ma voi potete fare ancora l'affare cercandoli ancora online e nei negozi fisici prima che finiscano. La domanda però è: conviene?

Il problema è che, formalmente, iPhone X è morto. Diventerà sempre più introvabile, a mano a mano che le scorte si esauriranno, dunque ci domandiamo: vale la pena acquistare iPhone X nel 2019? E la risposta è assolutamente sì, a patto di trovare le offerte giuste che arriveranno senz'ombra di dubbio.

Il Problema di Apple


apple-borsa

La mela si trova davanti ad un bivio. Gli ultimi, deludenti risultati fiscali hanno certificato una incontrovertibile verità: gli iPhone oramai costano troppo; ed è qualcosa che ha dovuto ammettere perfino Tim Cook, durante l'ultima conferenza sull'andamento finanziario della società. Questo significa che, in determinati mercati, la mela inizierà ad abbassare i prezzi, o per lo meno darà sempre più importanza alle promozioni e agli sconti. Dunque state con le orecchie rizzate, perché potreste imbattervi in qualche occasione.

Il listino 2019:


listino-apple-iphone-2019

Attualmente, la nuova linea iPhone è così composta: iPhone 7, iPhone 8, iPhone Xs, iPhone Xs Max e iPhone Xr. Questi telefoni coprono, nel listino della mela, tutte le esigenze degli utenti dai 549€ del primo ai 1.689€ del Xs Max da 512GB.

Leggi anche: iPhone Xs, bianco, nero o oro? Ecco perché lo comprerò Argento
E sembra passato un secolo da quando gli analisti blastavano iPhone X per il prezzo considerato fuori mercato, ed eccessivo per la classe media a cui si rivolgeva. Senonché, alla fine, tutti i numeri si sono rivelati a favore di Apple, e la realtà è che si è trattato di un enorme successo. Anzi, è una vittoria tale che quest'anno Apple fa il bis: in Italia si è registrato un autentico record per iPhone Xs e iPhone Xr, nonostante i prezzi impopolari.

La ragione per cui è stato mantenuto l'8, ma non l'X è semplice: avrebbe cannibalizzato le vendite di Xs, e dunque è stato fatto sparire forzosamente dalla circolazione. Per questa ragione, rappresenta un'ottima alternativa se vi capita di trovarne uno e avevate esigenza di cambiare telefono. Dopotutto ha un ottimo processore A11 Bionic, un Neural Engine meno performante ma comunque presente, e tagli di memoria abbondanti.

In questa fase, la grandi catene di distribuzione come Mediaworld, Unieuro e perfino Mondadori e altre, si ritrovano con un telefono vecchio e non più commercializzato, e dunque tenderanno ad offrirlo con forti sconti per svuotare i magazzini. Ci aspettiamo prezzi nettamente inferiori ad iPhone Xs, ma simili a quelli dell'Xr. Dunque armatevi di carta di credito e partite, ma siate veloci: le scorte variano non solo da catena a catena, ma perfino da punto vendita in punto vendita.

Dunque ecco il nostro consiglio: consultate i volantini, telefonate al punto vendita per bloccare il telefono (se possibile) e siate veloci a farlo vostro. Le scorte andranno a ruba, e un iPhone X quest'anno ha assolutamente senso: è un ottimo telefono che vi darà ancora molte soddisfazioni per gli anni a venire. Chi avesse esigenza di cambiare e passare al nuovo tenga in mente anche questa possibilità. E non dimenticate di tenere sempre d'occhio eBay e soprattutto Amazon; ora che quest'ultima ha fatto la pace con Apple, infatti, ha sempre qualcosina in promozione rispetto ai prezzi ufficiali, con in più la garanzia della spedizione Prime. Ecco qualche esempio:

Amazon
iPhone XS Oro 64GB a 1.199 comprese spedizioni Prime
iPhone XS Grigio Siderale 256GB a 1.299€ comprese spedizioni Prime
iPhone XR Bianco 64GB a 799€ comprese spedizioni Prime

eBay
iPhone XS Grigio Siderale 64GB a 929,99€ comprese spedizioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.