Messaggi Programmati iPhone: pianificare l'invio di iMessage e WhatsApp | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Messaggi Programmati iPhone: pianificare l'invio di iMessage e WhatsApp

messaggi-programmati-iphone

Tutti utilizziamo quotidianamente Messaggi, WhatsApp e Facebook Messenger per gestire le nostre comunicazioni personali, e qualche volta sarebbe utile poter inviare messaggi programmati su iPhone. Messaggi, cioè, che partano in differita automaticamente, all'ora desiderata. Ecco come potete risolvere.

La cattiva notizia è che Apple non fornisce un metodo ufficiale per pianificare messaggi su iPhone, né lo consentono le app che utilizzate di solito; l'idea, infatti, è che la comunicazione avvenga sempre in tempo reale. Il che qualche volta è poco pratico, soprattutto quando si ha bisogno di inviare auguri di compleanno o anche dei semplici promemoria. Ci sono anche degli hack non ufficiali (in particolare Kairos e Columba), ma richiedono il Jailbreak che oramai è quasi impossibile da praticare.

La buona notizia è che ci sono diverse app che possono aiutarvi a raggiungere lo scopo, anche se con diverse limitazioni. E la migliore che potete trovare su App Store è sicuramente Scheduled, gratuita su questa pagina dell'App Store.

Limitazioni di Scheduled


messaggi-programmati-iphone-scheduled

Il problema è che -per una precisa scelta operata da Apple- nessuna app può inviare messaggi al posto vostro. Quel che molte applicazioni fanno, dunque, è rammentarvi semplicemente di inviare il messaggio ad una determinata ora e data . Cosa che potete fare anche voi stessi, chiedendo a Siri "Domani alle 15 ricordami di inviare l'SMS a Giorgio." In altre parole, non esistono soluzioni autonome: richiedono tutte l'interazione dell'utente.

In particolare, Scheduled permette di impostare il testo del messaggio e la data di invio; poi, però, al giorno e all'ora impostati si riceve una notifica: bisogna aprire l'app e decidere il canale attraverso cui inviare il messaggio, tra WhatsApp, iMessage e tutti gli altri. Se in quel momento non controllate il telefono e seguite le istruzioni su schermo, il messaggio non partirà.

Unica eccezione: per gli SMS è possibile utilizzare l'invio completamente automatico, ma con un numero massimo di 5 messaggi al mese; per superare tale limite, occorre la sottoscrizione di un abbonamento a pagamento. E c'è anche un'altra fregatura: l'invio non avviene dal vostro telefono, ma da un numero completamente diverso. Non è il massimo, ce ne rendiamo conto, ma questo è quel che passa il convento di Cupertino.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.