Night Shift iPhone: Cos'è, come si attiva e perché | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Night Shift iPhone: Cos'è, come si attiva e perché

night-shift-iphone

Se la notte dormite male, la colpa potrebbe essere di iPhone o del Mac. Ecco perché Apple ha creato una speciale funzionalità chiamata Night Shift che serve proprio ad affaticare meno la vista, e preparare il cervello alla fase notturna. è la speciale Vi spieghiamo come attivarla, e soprattutto come può migliorare la vostra vita.

È scientificamente dimostrato che l'esposizione a luci tendenti al blu, negli orari serali e notturni, interferisca col ciclo circadiano del sonno e della veglia, creando così i presupposti per quella che comunemente definiamo insonnia. Ciò dipende dal fatto che la luce del mattino è più prossima allo spettro dell'azzurro, mentre quella della sera vira al rosso.

La modalità Notturna di Apple serve proprio a questo: simula la luce a cui sareste esposti in natura al mattino o alla sera, modificando la tonalità del punto di bianco del display: di giorno i colori sono più freddi, e di sera invece diventano più calda. In generale, la luce bianca attiva l'attenzione e i riflessi, quella calda invece predispone al risposo alla calma.

Per questa ragione è importante attivare la funzionalità Night Shift su iPhone, in particolar modo se siete soliti utilizzarlo alla sera, e poi sperimentate disturbi del sonno o trovate difficoltà ad addormentarvi.

Attivare Night Shift iPhone



Per attivare o disattivare Night Shift avete due possibilità. La più completa consiste nell'aprire Impostazioni > Schermo e luminosità > Night Shift e attivare una delle seguenti voci:

  • Programmato: Serve a impostare un orario specifico e ricorrente in cui la funzione si attiva o disattiva automaticamente; è utile se siete abitudinari, e vi svegliate/andate a letto sempre alla stessa ora.
  • Abilita fino a domani: Si limita a attivare Night Shift proprio in questo momento; si disattiverà da solo il giorno dopo.

In basso potete decidere quanto deve essere calda la luce; in teoria, colori più caldi disturbano meno il sonno. Provate a mettere al massimo, e regolare il cursore fino a trovare il punto di bianco adatto a voi.

In alternativa, aprire il Centro di Controllo (tirate sul dito partendo dal fondo dello schermo), premete a lungo l'icona della luminosità, e infine attivate Night Shift in basso (icona a forma di sole). Fate l'esperimento per qualche giorno, poi raccontateci nei commenti se avete notato cambiamenti nel riposo notturno.






Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.