Ripristino da Time Machine: Come si esegue | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Ripristino da Time Machine: Come si esegue

ripristino-da-time-machine

Time Machine è il sistema di backup integrato del Mac: serve a creare copie di sicurezza di tutti i vostri documenti e delle impostazioni. Ecco come si effettuare un ripristino da Time Machine di un singolo file o dell'intero sistema.

Time Machine effettua il backup del Mac ogni ora, ogni giorno e ogni settimana. Ciò permette di poter "tornare indietro" alle precedenti versioni di un file, o di recuperare file cancellati per sbaglio. È un salvagente a cui nessun utente dovrebbe rinunciare. Vi spieghiamo come si attiva, e come si fa ad effettuare un ripristino.

Attivare Time Machine



Per attivare Time Machine, occorre prima di tutti possedere un hard disk esterno su cui riversare tutto. Non è necessario che sia collegato fisicamente al Mac: va bene anche un'unità condivisa via WiFi come Time Capsule, oppure collegata a una AirPort Extreme, a un altro Mac o un server qualunque. In teoria, perfino un disco collegato al router può andar bene.

Scegliete un disco che abbia almeno il doppio della capienza del vostro Mac; più spazio c'è e più indietro potrete tornare nel tempo, e ripescare file datati. Diciamo che un buon compromesso tra spazio e costo lo trovate con un Toshiba Canvio Basic da 1 TB, piccolo e maneggevole, a neppure 50 Euro comprese spedizioni. Se il budget ve lo consente, tuttavia, vi suggeriamo di optare almeno per un drive da 2 TB (ne trovate a meno di 70 Euro). Se poi volete proprio vivere sereni, diciamo che i 3 TB di questo Toshiba Canvio Basics sono forse pure troppi per l'utente medio, ma meglio abbondare: lo spazio non basta mai.

Una volta collegato l'hard disk, è sufficiente selezionarlo in Preferenze di Sistema > Time Machine. Il primo backup inizierà subito dopo e richiederà qualche ora.

Ripristino di un File


ripristino-da-time-machine-macos

Per recuperare una vecchia versione di un file, oppure un file che è stato cancellato, aprite Time Machine che trovate nel Dock, o nella cartella Applicazioni. Navigate tra le sottocartelle, alla ricerca della cartella che conteneva originariamente il file, dopodiché utilizzate la timeline sulla destra per scorrere tra le istantanee locali e i vecchi backup.

Nota: È normale che al primo caricamento, ci metta un po'. Inoltre, se non ricordate la posizione del documento all'interno del Finder, potete scriverne il nome nel campo di ricerca e premere la freccia per tornare indietro nel tempo. La ricerca si fermerà quando troverà una corrispondenza.

Ripristino dell'Intero Sistema



Al primo avvio di un nuovo Mac, o dopo un ripristino dell'OS, il sistema chiede se volete configurare il Mac come un nuovo computer, oppure se volete ripristinare da un backup di Time Machine (potete anche forzare il trasferimento delle informazioni da un backup anche attraverso Applicazioni > Utility > Assistente Migrazione). Per procedere con il ripristino, dovete collegare il vecchio Mac o il disco Time Machine (o connettervi alla rete della Time Capsule), riavviare premendo Comando+R fino alla comparsa del logo Apple; dopodiché, selezionare l'opzione Ripristina da backup di Time Machine.

Poi, a seconda della vostra configurazione, dovrete scegliere tra un disco rigido collegato via USB, una Time Capsule (o hard disk collegato a AirPort Extreme), un disco remoto o un altro Mac. In tutti i casi, verificati di essere connessi sempre alla rete WiFi giusta. Infine, seguite la procedura guidata: è davvero molto semplice. E per qualunque problema, non esitate a contattarci: vi daremo una mano a ritornare operativi in quattro e quattr'otto.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.