Sbloccare Mac: si può col sensore impronta di Android | Lezioni(di)Mela Blog

Lezioni(di)Mela

La tua Scuola di Mac e iPhone via Internet

Sbloccare Mac: si può col sensore impronta di Android

sblocco-mac

Se il vostro Mac non dispone di un sensore Touch ID per il riconoscimento delle impronte, potete usare anche un generico smartphone Android. Ecco come sbloccare il Mac attraverso il sensore di impronte del vostro smartphone.

La comodità -e la sicurezza- dei sensori biometrici è fuori di dubbio. In luogo di lunghe e complesse password, si poggia il polpastrello nell'area designata, e il dispositivo si sblocca da sé. Purtroppo, per poter godere di questa funzionalità su Mac, occorre svenarsi per un MacBook Pro di ultima generazione. Tutti altri modelli, per il momento, restano tagliati fuori da questa novità.

Sblocco del Mac con Android


sblocco-mac

Chi ha un Apple Watch sa già che può usarlo per sbloccare il proprio Mac. La notizia è che si può ottenere lo stesso risultato anche con un telefono Android, basta scaricare un'app gratuita chiamata DroidID. Ecco i passaggi da seguire:

  • Per prima cosa, scaricate sul Mac il client per macOS
  • Poi scaricate sul telefono DroidID per Android e apritela: vi fornirà un codice
  • Aprite l'app su Mac e inserite il codice fornito
  • Infine immettete la password di sblocco del Mac

Su Mac l'app si riavvierà, e chiederà l'autorizzazione ad accedere al Portachiavi di sistema: date ok, e siete pronti per usarlo. D'ora in avanti, ogni volta che il Mac andrà in sleep, potrete sbloccarlo attraverso il sensore di impronte del telefono Android. Considerate che il funzionamento è analogo al Touch ID: al primo riavvio (del computer o del telefono), dovete comunque insieme la password di sblocco, prima di poter abilitare nuovamente il servizio.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso e per gli annunci pubblicitari.
Per maggiori informazioni, visita
lezionimela.it/privacy.